• Siracusa. Porta a porta a Grottasanta e contrade marinare: dove ritirare i mastelli

    Tra pochi giorni spariranno i cassonetti verdi superstiti sulle strade siracusane. Dal 2 dicembre il porta a porta sarà regola per tutta la città, inclusa Grottasanta la circoscrizione che – sin qui – ha continuato a mantenere le vecchie abitudini sul conferimento dei rifiuti. Porta a porta anche nelle contrade balneari e nelle cosiddette aree di case sparse. I turni di raccolta seguiranno un calendario unico per tutta Siracusa (disponibile online su siracusadifferenzia.it), due per le attività commerciali.
    Chi non avesse ancora in casa i kit per la differenziata (mastelli o carrellati per i condomini) può ritirarli presso gli uffici comunali di via Italia 105 oppure, da oggi, anche nel punto di via Elorina, in uno spazio messo a
    disposizione dal settore Mobilità e trasporti.
    I contenitori potranno essere ritirati dalle 8,30 alle 14 consegnando una copia della carta d’identità dell’intestatario dell’utenza Tari ed esibendo un avviso di pagamento.
    “Sono moltissimi i titolari di utenze singole che hanno provveduto al ritiro, un pò meno i condomìni”, rivela l’assessore all’ambiente, Andrea Buccheri. “Mi preme ricordare agli amministratori di condominio che i punti distribuzione e l’ufficio Ambiente di via Brenta sono a loro completa disposizione per la richiesta dei carrellati. Inoltre il punto distribuzione di via Elorina consentirà a tutti coloro che vivono fuori dal perimetro urbano di ritirare facilmente i mastelli e i relativi calendari”.
    Intanto proseguono gli interventi di diserbo e di pulizia straordinaria dalle micro-discariche, oltre che di identificazione degli autori dell’abbandono irregolare dei sacchetti dei rifiuti. Su input dell’assessore Buccheri, gli operatori della Tekra ieri hanno ripulito la zona del Villagio Miano, in particolare via Cannizzaro, via Teofane, via Monte Cervino e via Moncenisio. Contestualmente, agenti del nucleo ambientale della Polizia municipale, coadiuvati dalla Tekra, sono intervenuti alla Borgata per aprire i sacchetti abbandonati per strada e trovando indizi che consentono di risalire ai trasgressori.
    Sono oltre 100 gli interventi effettuati, in un mese e mezzo circa, sia sul fronte della pulizia che di quello della lotta contro chi sporca la città.

    image_pdfimage_print
  • freccia